Premessa introduttiva

Presso lo Studio del Dott. Giovanni De Gregorio, in via S. Di Giacomo, 15, si svolgono anche le lezioni della Scuola di Counselling Psicosintetico.

Castellammare di Stabia è diventata, infatti, sede esterna della Scuola di Counselling Psicosintetico di Firenze.

Il dott. De Gregorio oltre ad avere funzioni di Docente è anche Coordinatore della Sede locale. E’ possibile quindi contattarlo per avere maggiori informazioni e materiale a riguardo.

Riportiamo di seguito, a titolo informativo, una serie di FAQ circa le domande più frequentemente ricevute durante le presentazioni della Scuola di Counsellin Psicosintetico. Le domande riguardano sia la sfera del Counselling in generale, che nello specifico del Counselling Psicosintetico.


IL COUNSELLING

Che cos’è il Counselling?
Il Counselling è un processo relazionale tra due persone: il Cliente (che cerca aiuto), il Counsellor (che da aiuto).

Chi è il Counsellor?
Il Counselor non è un terapeuta, ma un professionista che ascolta, aiuta, sostiene, affianca e orienta le persone mentre affrontano momenti di disagio e difficoltà, evoluzione e cambiamento.

A chi si rivolge il Counselling?
Il Cliente di un percorso di Counselling è la persona, la coppia, la famiglia, il gruppo o l’organizzazione che richiede di essere aiutata mediante un’opera di supporto relazionale, in un percorso formativo o in un processo di sviluppo personale che ha come tema una specifica problematica esistenziale.

Come agisce il Counsellor?
Nell’esercizio della sua professione il counsellor è un esperto di relazione. Pertanto il suo compito non è interpretare, consigliare e informare, ma accompagnare il cliente nel suo processo di esplorazione e chiarificazione, attraverso specifiche abilità e tecniche relazionali.

Qual è la filosofia del counselling?
Alla base del counselling vi è la ferma convinzione che il cliente sia il maggior esperto di se stesso e del suo problema, il portatore di tutto il potenziale necessario per affrontarlo e risolverlo, il principale protagonista del suo processo di sviluppo personale e di problem solving.

Qual è la finalità del counselling?
Lo scopo del counselling consiste nell’offrire al cliente l’opportunità e l’occasione di esplorare, scoprire e chiarire i termini del suo problema, i suoi bisogni e le sue risorse, così da ripristinare quel livello di autonomia e competenza decisionale che, per via della situazione di crisi in cui egli si trova, appare momentaneamente bloccato o depotenziato.

Più in generale, contribuisce e promuove il benessere della persona.

Qual è la LEGGE che regolamenta il Counselling?
Le attività libere, non organizzate in ordini o collegi professionali ma definite da associazioni che ne stabiliscono i criteri formativi, sono riconosciute dalla Legge 14 gennaio 2013, n. 4 – Gazzetta Ufficiale Anno 154, n. 22. Tra queste attività è compresa anche quella del Counselor.

La Scuola di Counselling Psicosintetico della SIPT è riconosciuta dal CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti).

La Scuola di Counselling Psicosintetico è certificata ISO 9001: 2008


IL COUNSELLING PSICOSINTETICO

Quali sono le caratteristiche specifiche del Counselling Psicosintetico?
Il Counselling Psicosintetico è il Counselling ispirato alla Psicosintesi, intesa quale prassi di vita nel presente. E’ un’opportunità, riconosciuta dalla legge, di qualificarsi per esprimere la parte più vera e profonda di sé in un rapporto interpersonale e/o d’aiuto, in maniera competente, costante e consapevole.

Il counselling psicosintetico è prima di tutto l’instaurarsi di una relazione intersoggettiva tra una persona – o una coppia o un gruppo di persone – che si trova in una situazione esistenziale problematica o conflittuale o critica ed un’altra persona ritenuta competente e capace di aiutare a orientare e/o risolvere il problema o conflitto o crisi individuale (o di coppia o di gruppo). Possiamo chiamarlo un incontro umano tra due soggetti, di cui uno (individuo o coppia o gruppo) sente di trovarsi in una situazione esistenziale di difficoltà – problema o situazione conflittuale o di crisi – e cerca di esporla ad un altro soggetto, che lo ascolta in modo attento, consapevole e partecipe e cerca di aiutarlo ad individuare, impostare correttamente, orientare e risolvere il suo problema o conflitto o crisi.

Qual è lo scopo del Counselling Psicosintetico?
Lo scopo del Counselling Psicosintetico è quello di affrontare una specifica situazione esistenziale di difficoltà e disagio, favorendo lo sviluppo e l'utilizzazione delle risorse interiori e delle potenzialità del cliente (individuo, gruppo, organizzazioni) affinché egli possa attuare un nuovo e più adeguato atteggiamento rispetto alla propria situazione.

Ciò potrà avvenire, a seconda dei casi, attraverso una trasformazione o anche una accettazione attiva e mai passiva del limite, utilizzando la situazione di disagio esistenziale come un'opportunità per favorire il proprio processo di crescita e di maturazione.

Quali sono gli aspetti fondamentali del Counselling Psicosintetico?
Incontro umano (comunicazione, dialogo, colloquio);

Co-operazione cosciente e volontaria tra il soggetto con problema (o in situazione conflittuale o critica) e il soggetto counsellor;

Possibilità del cambiamento;

Partecipazione e disponibilità al cambiamento.

Qual è la finalità del Programma del Counselling Psicosintetico?
La finalità del programma è la formazione del counsellor psicosintetico. Il programma di formazione è indirizzato a coloro che intendono acquisire competenze e abilità per svolgere l’attività di counsellor psicosintetico, da intendersi come attività di aiuto e/o orientamento negli ambiti operativi di competenza.

L’obiettivo generale è l’acquisizione delle competenze teoriche e applicative e delle capacità relazionali e comunicative (necessarie a svolgere l’attività di counsellor psicosintetico). Possiamo distinguere:

acquisizione e sviluppo delle competenze e abilità personali;

acquisizione e sviluppo delle competenze e abilità specifiche (negli ambiti operativi di competenza).

Quali sono i possibili sbocchi professionali del Counselling e quindi del Counselling Psicosintetico?
La professione del Counsellor è di fatto una professione relativamente giovane, essendo stata riconosciuta appena nel gennaio 2013.

Di conseguenza è bene dire che la stessa figura del counsellor è una figura giovane che a differenza degli altri stati europei ed internazionali si va espandendo velocemente soltanto adesso in Italia. Ne sono la riprova i legittimi contrasti che si sono sviluppati con l’Ordine degli Psicologi, che di fatto hanno aiutato a definirne sempre più e meglio i contorni ed i limiti di intervento del counselling.

Oltre allo svolgimento della libera professione, c’è da rilevare che vanno aumentando le aziende e le istituzioni che inseriscono nei loro piani di intervento la figura del Counsellor.

Tale figura rappresenta un po’ una bella fetta di futuro nel campo dell’offerta riguardante la crescita personale, data la sua elasticità e plasticità d’intervento. Tenuto presente tutto ciò, diventando Counselor potrai rivestire un ruolo rilevante per il benessere delle persone e delle organizzazioni, lavorando in spazi e contesti differenti:

AREA COUNSELLING DELLE ORGANIZZAZIONI SEMPLICI E COMPLESSE (la coppia, la famiglia e le famiglie ricostituite. Gruppi formali, informali, spontanei e sviluppo delle reti sociali e solidali. Le comunità.)

Nei contesti personali e familiari accompagnerai le persone alla scoperta delle loro risorse, favorendo i processi di scelta, sostenendo le coppie nelle fasi di passaggio che caratterizzano la vita in comune e facilitando la risoluzione dei problemi nelle relazioni tra genitori e figli.

AREA COUNSELLING SOCIALE E DELLA SALUTE (per la tutela della fascia sociale debole: disagio minorile, area delle dipendenze, area della relazione di aiuto per i familiari di persone con gravi patologie)

Potrai interagire con i professionisti del mondo del sociale, far parte di équipe multidisciplinari a servizio dell’educazione e dell’assistenza, gestendo il disagio sociale e promovendo il benessere personale e delle comunità.

AREA COUNSELLING SOCIO-AZIENDALE (Il percorso interiore del counsellor in sintonia con il proprio ruolo e contesto lavorativo)

Favorirai percorsi di formazione ed evoluzione professionale, orientando la persona al benessere.

Inoltre, la crescente necessità di fronteggiare l’innovazione e la mutevolezza del mercato offrono al Counselor la chance di sostenere le aziende che scelgono di evolvere per ricercare nuove opportunità e spazi di business.

AREA COUNSELLING TRANSPERSONALE (La riscoperta dell’energia spirituale in quanto chiave di lettura e guida della propria esistenza)

Potrai interagire nei contesti formativi ove il livello spirituale è al centro della propria formazione personale, individuando la possibilità di riconoscere ostacoli e stimoli evolutivi nel quotidiano al ricongiungimento con il proprio Sé transpersonale (o meglio conosciuta quale esperienza dell’Anima).

COUNSELING SOCIO-EDUCATIVO (Counselling scolastico, pedagogico, educativo)

Potrai operare nei contesti scolastici attraverso una capacità di interpretazione della dispersione scolastica, della vittimizzazione e bullismo. Potrai favorire lo sviluppo nei contesti educativi che trattano dell’adolescenza avendo conoscenza di Peer-education, educazione di strada e nuovi modelli educativi.




Sintetizzando

Sintetizzando blog

"Sintetizzando" è il Blog che ti aiuta a conoscere, gestire e trasformare il tuo mondo interiore. Qui troverai esempi pratici e materiale multimendiale che ti aiuteranno a diventare più padrone di te! Qui potrai lasciare i tuoi commenti...

Ambiti di Intervento


Calendario dei Corsi



Dott. Giovanni De Gregorio - Via Salvatore di Giacomo, 15 - 80053 Castellammare di Stabia (NA)
jovanni@interfree.it | privacy

N. ISCRIZIONE ALL’ALBO: N. 1391 all’Ordine degli Psicologi della Campania

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione.
I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita Psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2015 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà del Dott. Giovanni De Gregorio.
Ultima modifica: 01/02/2016